Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 58

Discussione: Avvento dell'elettrico

  1. #1

    Avvento dell'elettrico

    Mi permetto di aprire questo topic per capire quali sono le vostre sensazioni sull'avvento dell'elettrico come fonte sostitutiva di alimentazione delle apparecchiature che oggi funzionano a GPL o a Gasolio. Quali sono per voi i pro e i contro e quale tempistica vi attendete perchè l'elettrico rimpiazzi in maniera sostanziale le alimentazioni oggi presenti?
    Grazie

  2. #2
    Esperto Junior
    L'avatar di cargi
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Montecchio Precalcino (VI)
    Regione
    Veneto
    Nazione
    Italia
    Telefono
    Su richiesta
    Messaggi
    4,857

    Re: Avvento dell'elettrico

    Avendo una piccola elettrica posso tranquillamente dire dopo un anno e mezzo e 26kkm che è stato un ottimo acquisto come seconda auto e per muoversi in città.... per il traino lo vedo molto distante per un utilizzo reale... con le batterie attuali se ti va bene ( e sei in discesa) fai metà della strada che pubblicizzano.... prima di almeno 10/15 aa non ci vedo strada per il traino salvo un boom inaspettato dell'idrogeno (su cui ci credo poco per i piccoli utilizzatori)...
    Jeep Compass 4wd limited my12 - Dethleffs C'go 475 fr my15 - Carlo e Chiara -
    ex - Chevrolet Epica 07 - Adria 400t optima 89 ......... ....... in roulotte dal 95'
    Non importa quanto cammini lentamente, l'importante è non fermarsi....

  3. #3
    Utente Senior
    L'avatar di PiGi
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Località
    Folgaria
    Regione
    Trentino
    Messaggi
    762

    Re: Avvento dell'elettrico

    L’elettrico (almeno al momento) è l’ideale per i tragitti casa - lavoro o per qualche uscita a medio raggio al massimo. Per il traino, siamo ancora mooolto lontani… E comunque, finché la rete di stazioni di ricarica non sarà capillare, l’auto elettrica resterà una opzione percorribile solo da pochi: chi abita in condominio in città e non ha un garage o posto auto dove ricarica? E quando? Al momento, sto alla finestra e attendo sviluppi in tempi, spero, brevi
    Pier (‘73) Giovi (‘74) Baška (bassotto p.d. ‘08) Kimba (bovaro australiano ‘21)
    Mitsubishi Outlander (’07), Eriba touring triton 430 GT (‘18), Club BE
    Patente A B BE + nautica entro 12 miglia s.m.

  4. #4
    Tecnico Junior
    L'avatar di imarco
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Brianza Erbese
    Nazione
    Italia
    Messaggi
    1,633

    Re: Avvento dell'elettrico

    Citazione Originariamente Scritto da PiGi Visualizza Messaggio
    L’elettrico (almeno al momento) è l’ideale per i tragitti casa - lavoro o per qualche uscita a medio raggio al massimo. Per il traino, siamo ancora mooolto lontani… E comunque, finché la rete di stazioni di ricarica non sarà capillare, l’auto elettrica resterà una opzione percorribile solo da pochi: chi abita in condominio in città e non ha un garage o posto auto dove ricarica? E quando? Al momento, sto alla finestra e attendo sviluppi in tempi, spero, brevi
    Da utilizzatore di una VW ID4 da ormai 9 mesi non posso che confermare.

    Per me é l'ideale perché la trovo tutte le mattine carica in box, e non mi devo dannare a ricaricarla in mobilità.
    Tra l'altro ho dei kWh omaggio da usare entro fine 2023 su rete EnelX e mi dovrò sforzare di farlo.....

    Ad oggi non mi ha mai limitato negli spostamenti, nemmeno per i weekend fuori porta, ma dovessi al volo partire per fare 500 km senza pianificare mi verrebbe un po' di ansia, perché la rete di ricarica é ancora davvero troppo scarsa. Per non parlare del fatto che non tutti i gestori hanno accordi di roaming e molti non accettano carte di pagamento senza registrazione, ecc...

    Ho maturato l'idea che forse sarebbero da sviluppare e incentivare maggiormente le utilitarie full electric, con autonomie sui 200 km, ideali per l'uso urbano/quotidiano.

    Per il traino la vedo ancora mooooolto remota come ipotesi.

    Sent from my SM-G973F using Tapatalk
    Marco, Elena, Carletto & Ennio
    TEC Tour Live 520 GK + Grand Scenic 1.3 TCe 140CV
    ID.4 Pro Perfomance

  5. #5
    Utente Senior
    L'avatar di PiGi
    Data Registrazione
    Mar 2019
    Località
    Folgaria
    Regione
    Trentino
    Messaggi
    762

    Re: Avvento dell'elettrico

    Se ci fosse una Panda, o Twingo o qualcosa di simile a un prezzo ragionevole (diciamo tra i 12 e i 18 mila euro) full electric con anche solo 150 km REALI di autonomia… l’avrei già comprata! Io faccio esattamente 84 km per andare e tornare dal lavoro, con 150 di autonomia me ne avanzerebbero un po’ per qualche commissione o deviazione imprevista. E terrei una sola auto termica dedicata al traino e ai viaggi più lunghi, ma farebbe (e di conseguenza inquinerebbe) solo per poche migliaia di km l’anno, meno di 6000 sicuramente. Ma la tendenza attuale delle case automobilistiche mi pare vada esattamente in senso opposto: auto elettriche grandi (e pesanti) con autonomie reali ridicole. O si inventano delle pile stratosferiche, o non si va da nessuna parte. Parere mio eh!
    Pier (‘73) Giovi (‘74) Baška (bassotto p.d. ‘08) Kimba (bovaro australiano ‘21)
    Mitsubishi Outlander (’07), Eriba touring triton 430 GT (‘18), Club BE
    Patente A B BE + nautica entro 12 miglia s.m.

  6. #6

    Re: Avvento dell'elettrico

    Io ancora non ho ben chiara la questione ricarica (tempo che varia in base alla "potenza" della colonnina, costo anch'esso varia in base alla "potenza") per cui mi sono daccordo che sia super utile per utilizzo urbano.
    Ricordo si aver letto un articolo su rivista specialistica di possibilità di batterie a nolo per cui invece di ricaricare si va in stazioni dedicate e si cambia la batteria ma non so se facilmente praticabile in quanto bisognerebbe avere batterie standard adatte a tutti i tipi di auto o suddivise per tipologie (utilitaria, SUV, sportiva, berlina).
    Dario ('80), Gaia “il comandante”, Lolli ('11), Pinny ('13);
    Audi Q3 TFSI 2.0 (170 CV) quattro (2012) e Knaus Sport 450 FU SS (My 2020) "CaraBen", ATC, Truma Go2
    Tessera TC 4646; Club BE

  7. #7
    V.I.P.
    L'avatar di valerio69
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Gaiba (RO)/Ferrara
    Regione
    Veneto/Emilia
    Nazione
    Italia
    Telefono
    349-1865251
    Messaggi
    22,980

    Re: Avvento dell'elettrico

    Citazione Originariamente Scritto da PiGi Visualizza Messaggio
    Se ci fosse una Panda, o Twingo o qualcosa di simile a un prezzo ragionevole (diciamo tra i 12 e i 18 mila euro) full electric con anche solo 150 km REALI di autonomia… l’avrei già comprata! Io faccio esattamente 84 km per andare e tornare dal lavoro, con 150 di autonomia me ne avanzerebbero un po’ per qualche commissione o deviazione imprevista. E terrei una sola auto termica dedicata al traino e ai viaggi più lunghi, ma farebbe (e di conseguenza inquinerebbe) solo per poche migliaia di km l’anno, meno di 6000 sicuramente. Ma la tendenza attuale delle case automobilistiche mi pare vada esattamente in senso opposto: auto elettriche grandi (e pesanti) con autonomie reali ridicole. O si inventano delle pile stratosferiche, o non si va da nessuna parte. Parere mio eh!
    Sono d'accordo, più o meno faccio il tuo stesso percorso, come distanza chilometrica quotidiana, e utilizzando una Smart (di cui sono soddisfattissimo come consumi e come feeling) mi piacerebbe che l'equivalente elettrica avesse una autonomia maggiore di quella dichiarata. La prenderei subito. Tra l'altro sono in attesa (ritardo di 4 mesi) che mi installino il solare fotovoltaico sul tetto, quindi sarebbe una gran bella cosa.

    inviato dal mio Samsung S22 Ultra utilizzando Tapatalk
    Valerio(1969) Roberta (1970) Alice (1994) Marco (2001) + Macchia Cocker Spaniel (2006-2020) + Boris Cocker Spaniel fulvo (2020).

    Carado CV600 Edition15 2022 - Smart ForFour W453

  8. #8

    Re: Avvento dell'elettrico

    La Dacia Spring ha circa 250 km di autonomia, costa sui 20k.
    Ai tempi degli incentivi la si portava a casa con 10k, con rottamazione ecc…
    Vediamo questi nuovi di adesso cosa producono.

  9. #9
    Tecnico Senior

    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    viganò - LC
    Messaggi
    3,808

    Re: Avvento dell'elettrico

    Citazione Originariamente Scritto da Solidsnork Visualizza Messaggio
    Io ancora non ho ben chiara la questione ricarica (tempo che varia in base alla "potenza" della colonnina, costo anch'esso varia in base alla "potenza") per cui mi sono daccordo che sia super utile per utilizzo urbano.
    Ricordo si aver letto un articolo su rivista specialistica di possibilità di batterie a nolo per cui invece di ricaricare si va in stazioni dedicate e si cambia la batteria ma non so se facilmente praticabile in quanto bisognerebbe avere batterie standard adatte a tutti i tipi di auto o suddivise per tipologie (utilitaria, SUV, sportiva, berlina).
    Era un progetto Renault, entravi dal concessionario tipo tunnel lavaggio, un sistema automatico ti sganciava da sotto il gruppo batterie e te ne installava uno ricaricato. Il tutto nel giro di qualche minuto, poco più di fare un pieno al serbatoio.
    Il problema che era un sistema proprietario ed i costi di impianto, Renault li caricava sui concessionari, ed erano cifre importanti che i concessionari piccoli e medi non riuscivano ad accollarsi.

    https://insideevs.it/news/506723/ren...lettriche/amp/


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    VW Caravelle Cruise 2.0 tdi 150cv 4 motion + Eriba Nova GL 530
    io & Ombretta

  10. #10
    Esperto Junior
    L'avatar di cargi
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Montecchio Precalcino (VI)
    Regione
    Veneto
    Nazione
    Italia
    Telefono
    Su richiesta
    Messaggi
    4,857

    Re: Avvento dell'elettrico

    Citazione Originariamente Scritto da PiGi Visualizza Messaggio
    Se ci fosse una Panda, o Twingo o qualcosa di simile a un prezzo ragionevole (diciamo tra i 12 e i 18 mila euro) full electric con anche solo 150 km REALI di autonomia… l’avrei già comprata! Io faccio esattamente 84 km per andare e tornare dal lavoro, con 150 di autonomia me ne avanzerebbero un po’ per qualche commissione o deviazione imprevista. E terrei una sola auto termica dedicata al traino e ai viaggi più lunghi, ma farebbe (e di conseguenza inquinerebbe) solo per poche migliaia di km l’anno, meno di 6000 sicuramente. Ma la tendenza attuale delle case automobilistiche mi pare vada esattamente in senso opposto: auto elettriche grandi (e pesanti) con autonomie reali ridicole. O si inventano delle pile stratosferiche, o non si va da nessuna parte. Parere mio eh!
    La twingo ZE ha 26kkm e fa in aprile 2aa pagata 12,9 al netto degli incentivi statali (con l'aggiunta dei regionali l'avrei portata a casa con meno di 5) attualmente parte da 23 e se riottami la tua mi sembra siano 5 gli incentivi su rottamazione vedi se ci sono anche quelli regionali a disposizione e vedrai che sulle cifre che hai detto ci stai dentro sia con la twingo che con la dacia...
    Jeep Compass 4wd limited my12 - Dethleffs C'go 475 fr my15 - Carlo e Chiara -
    ex - Chevrolet Epica 07 - Adria 400t optima 89 ......... ....... in roulotte dal 95'
    Non importa quanto cammini lentamente, l'importante è non fermarsi....

Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato