Gemellato con - Partnerschaft mit:
  • Dinette a letto semifisso

    Autore: Cesare Tommasini

    Installazione dinette a letto semifisso
    Cesare Tomasini
    Situazione esistente e problematiche
    La mia caravan è una delle più piccolo del mercato, con una pianta di 330 x 175 cm; nonostante questo, la dinette trasformabile in matrimoniale ha una dimensione ragguardevole, 195 x 175 cm, grazie alla disposizione longitudinale.
    Con un letto così il comfort notturno è di alto livello e per anni non abbiamo sentito necessità di apportare alcuna modifica a questa parte della roulotte. Per contro le operazioni di trasformazione da dinette a letto e viceversa, visto anche l'inesorabile avanzare degli anni, non sono molto agevoli a causa della lunghezza di cuscini e tavolo; d'altronde lasciando il letto sempre fatto, lo spazio calpestabile a disposizione si riduce talmente tanto da risultare insufficiente anche in estate, quando si vive prevalentemente all'esterno.
    Un fastidio, più che un problema, è costituito dallo stoccaggio diurno del sacco a pelo e dei cuscini che, in un abitacolo di queste dimensioni, non è banale.
    A tutto questo s'è aggiunto il terremoto e il successivo anno "fuori casa" in attesa di riparazione, che ci ha costretto a utilizzare il mezzo come camera matrimoniale, ottenendo di schiacciare i cuscini al punto da costringerci, dopo solo sei mesi, all'installazione provvisoria di una rete a doghe. Analisi e soluzione Con la rete a doghe si dorme benissimo, ma la soluzione non è adottabile nell'uso vacanziero per i motivi sopra esposti; cambiare i cuscini risolverebbe il problema dello schiacciamento ma non quello della macchinosità nell'allestire il letto o ripristinare la dinette. Servirebbe una rete a doghe per la schiena durante la notte, che poi sparisca "in un qualche modo" per far posto ad una dinette, che però è sufficiente sia a due posti. Abbiamo identificato la parola chiave in "schiena": quando si dorme la schiena è la parte del corpo che crea più difficoltà, segue la testa e per ultime direi le gambe.
    Preso un metro ho verificato che per una persona di taglia media, come siamo noi due, 120 cm sono sufficienti per sostenere testa e schiena fino alle anche e alla prima parte delle cosce. Seguendo questa linea di ragionamento abbiamo pensato ad una rete a doghe fissa (ovviamente sollevabile) della lunghezza di 120 cm, a cui aggiungere una dinette di 60/70 cm in fondo da trasformare con pochissima fatica nella parte terminale del letto. In questo modo abbiamo risolto pure lo stoccaggio diurno del sacco a pelo, che viene semplicemente ripiegato sul materasso.
    Le reti (Ikea) le avevamo, il materasso (anche quello Ikea) pure: abbiamo costruito i cuscini e il tavolino e il gioco è fatto. Piccoli accorgimenti Le sedute dei cuscini sono molto imbottite, per raggiungere l'altezza di materasso + doghe, mentre gli schienali sono più sottili per non ridurre troppo la lunghezza della seduta (le cassapanche sono più strette del normale, vista la ridotta larghezza dell'abitacolo). La rete è stata posizionata in modo da garantire il flusso d'aria da sotto a sopra, complice anche una bocchetta dell'aereazione già presente nella parte terminale della dinette.
    È stata prevista una paratia a circa 40 cm dalla fine della rete, per permettere di appoggiare qualche oggetto a terra senza che questo finisca per imboscarsi in fondo alla dinette. Il tavolo è smontabile utilizzando un kit monopiede della Fiamma che già avevo in casa; la base è costituita da un treppiede leggerissimo in compensato, dimensionato in modo da sfruttare al centimetro lo spazio tra le cassapanche. Le cassapanche rimangono agibili grazie ai portelloni esterni già installati; la batteria servizi e lo scaldaacqua con i relativi rubinetti di svuotamento, sono accessibili da portelli d'ispezione sotto ai cuscini, e quindi le operazioni relative sono semplificate al massimo.
    Installazione dinette a letto semifisso
    Costo della trasformazione Considerando che molti materiali sono di risulta, il costo è risultato inferiore ai 100 euro; se avessimo dovuto acquistare tutto probabilmente saremmo stati tra i 300 e i 400 euro. Possibili sviluppi Volendo estremizzare la soluzione si potrebbero smontare le cassapanche, spostare il serbatoio acque chiare in avanti in modo da posizionarlo sull'asse ruote (e questo sarebbe davvero un miglioramento notevole!), creare una struttura letto ex--‐novo che sfrutterebbe tutta la larghezza della caravan, con accessibilità esterna da ambo i lati.
    Infine si potrebbe fissare il raccordo della gamba del tavolo incassandolo sul pavimento (altro componente Fiamma), eliminando il treppiede a vantaggio della comodità di seduta. Questa trasformazione però è abbastanza invasiva per cui abbiamo deciso al momento di lasciare una reversibilità rapida e indolore, anche in funzione di eventuali sviluppi futuri.

    Link file PDF